Cosa sono gli ETF su Bitcoin ed Ethereum e come funzionano?

Gli ETF di Bitcoin ed Ethereum sono strumenti di investimento che seguono il prezzo di BTC ed ETH, e potrebbero portare a una maggiore liquidità, stabilità e adozione mainstream nel mercato delle criptovalute.

Apr 08, 2024
|

Btc Etfs

Punti chiave:

  • Gli ETF, acronimo di Exchange Traded Funds, tracciano la performance di un’asset sottostante e offrono un’esposizione diversificata a una gamma di asset, fornendo liquidità e flessibilità ai trader.
  • Gli ETF su Bitcoin ed Ethereum semplificano il trading detenendo la criptovaluta come asset sottostante ed emettendo azioni che ne seguono il prezzo.
  • Gli ETF Spot Bitcoin possiedono direttamente Bitcoin, mentre gli ETF Futures Bitcoin utilizzano contratti futures regolamentati dalla CFTC per seguire il prezzo di Bitcoin, ciascuno con il proprio profilo di rischio e i propri vantaggi.
  • L’adozione su larga scala degli ETF sulle criptovalute dipende dalla risoluzione delle problematiche normative e dalla creazione di un ecosistema affidabile, bilanciando al contempo innovazione e protezione dei trader.

Cosa sono gli ETF?

Gli Exchange Traded Funds (ETF), fondi negoziati in borsa, sono strumenti d’investimento che generalmente replicano le performance di un asset sottostante, che può essere costituito da azioni, indici di azioni, materie prime o persino criptovalute. Gli ETF possono essere costituiti da un singolo asset o da una combinazione di vari tipi di investimenti attraverso il loro meccanismo di finanziamento. Tuttavia, ciò che li rende particolarmente interessanti è la loro capacità di negoziare come azioni sulle borse statunitensi. Questa caratteristica li rende uno strumento flessibile e versatile che offre agli investitori l’opportunità di ottenere esposizione a varie classi di asset, il tutto con una serie di vantaggi distinti.

Essendo negoziati in borsa, gli ETF consentono agli investitori di acquistarli e venderli durante la giornata di negoziazione ai prezzi di mercato. Ciò garantisce liquidità e flessibilità rispetto ai fondi comuni tradizionali. Gli ETF offrono agli investitori l’opportunità di ottenere un’ampia esposizione e diversificazione del mercato e costi potenzialmente inferiori rispetto ai fondi gestiti attivamente. Sono una scelta d’investimento popolare sia per gli investitori individuali che per quelli istituzionali che cercano una strategia d’investimento passiva.

Cosa sono gli ETF Bitcoin?

Gli ETF Bitcoin sono fondi negoziati in borsa che seguono il valore di Bitcoin, offrendo agli investitori l’opportunità di ottenere un’esposizione alla criptovaluta attraverso le tradizionali borse valori. Questi ETF mirano a semplificare il processo di trading di Bitcoin offrendo uno strumento di investimento regolamentato e trasparente. Attualmente negli Stati Uniti esistono due tipi di ETF sulle criptovalute: ETF Spot Market e ETF Futures Market.

Ad oggi, la Securities and Exchange Commission (SEC) statunitense ha approvato solo ETF sul mercato dei futures per Bitcoin ed Ethereum, mentre non ha ancora approvato alcun ETF Spot per Bitcoin o Ethereum. Di seguito spieghiamo le differenze.

I vantaggi degli ETF su Bitcoin ed Ethereum

L’introduzione degli ETF futures su Bitcoin ed Ethereum ha avuto un impatto significativo sul mercato delle criptovalute, generando diverse implicazioni positive. Gli ETF offrono un approccio più accessibile e regolamentato per gli investitori tradizionali che desiderano partecipare ai mercati di Bitcoin ed Ethereum, il che a sua volta ha il potenziale di attrarre una maggiore quantità di capitali e incrementare la liquidità. Questo aumento nella liquidità e nella partecipazione istituzionale potrebbe contribuire a una maggiore stabilità dei prezzi e a una riduzione della volatilità, fornendo un nuovo livello di investimenti istituzionali.

Gli ETF spot, tra cui quelli basati su Bitcoin ed Ethereum, potrebbero svolgere un ruolo cruciale nella legittimazione e nell’adozione diffusa delle criptovalute, integrandole con successo nel contesto dei mercati finanziari tradizionali, noti come TradFi. Questo processo potrebbe aprire la strada a una maggiore accettazione e all’integrazione delle criptovalute nei sistemi finanziari consolidati. Inoltre, gli ETF spot, in quanto detentori di asset sottostanti, rappresentano un’opportunità per gli investitori di acquisire e mantenere a lungo termine gli asset sottostanti, contribuendo così a consolidare ulteriormente la presenza delle criptovalute nei portafogli di investimento.

Grayscale, la società dietro Grayscale Bitcoin Trust (GBTC), che è uno dei più grandi e noti prodotti di investimento in Bitcoin, sta attualmente cercando di convertire GBTC in un ETF. GBTC consente agli investitori di ottenere un’esposizione al Bitcoin attraverso un conto di intermediazione tradizionale senza la necessità di un wallet separato per le criptovalute. L’esempio dimostra come gli ETF su Bitcoin offrano una via di investimento comoda e familiare per gli investitori interessati alle criptovalute.

Rischi degli ETF Bitcoin

Tuttavia, è importante notare che gli ETF Bitcoin comportano anche alcuni rischi. Uno dei rischi principali è la correlazione tra il prezzo delle azioni dell’ETF e il prezzo di Bitcoin. Se il prezzo di Bitcoin subisce fluttuazioni significative, anche il valore delle azioni dell’ETF può risentirne. Inoltre, è possibile che il prezzo delle azioni dell’ETF si discosti dal seguire da vicino il prezzo di Bitcoin, o che le azioni possano talvolta essere scambiate con uno sconto o un premio rispetto all’effettivo Bitcoin sottostante detenuto dall’ETF.

Qual è la differenza tra ETF Spot Bitcoin e ETF Futures Bitcoin?

Gli ETF Spot Bitcoin e gli ETF Futures Bitcoin sono due diversi tipi di fondi negoziati in borsa che consentono agli investitori di ottenere un’esposizione ai movimenti di prezzo di Bitcoin. Di seguito viene fornita una spiegazione completa delle differenze tra gli ETF Bitcoin Spot e Futures:

Asset sottostanti: Gli ETF Spot Bitcoin detengono direttamente Bitcoin come asset sottostante. Ciò significa che il fondo possiede e gestisce Bitcoin reali. Il prezzo dell’ETF segue quindi il movimento del prezzo di Bitcoin e ha diversi meccanismi incorporati per garantire che i prezzi rimangano correlati.

Invece, gli ETF Futures Bitcoin detengono contratti futures che normalmente utilizzano Bitcoin come asset sottostante. I contratti rappresentano un accordo per acquistare o vendere Bitcoin a un prezzo predeterminato in una data futura.

Meccanismi di trading: gli ETF Spot Bitcoin ed Ethereum seguono il prezzo in tempo reale di Bitcoin o Ethereum. Ad esempio, quando gli investitori acquistano azioni di un ETF Spot Bitcoin, il fondo acquista e detiene il valore equivalente di Bitcoin. I clienti dell’ETF, a volte, possono riscattare le azioni dell’ETF e ricevere l’asset sottostante attraverso il processo di riscatto. In questo modo, l’ETF dispone di meccanismi incorporati per garantire che il prezzo delle azioni sia direttamente correlato al prezzo del Bitcoin.

Gli ETF Futures Bitcoin, a differenza degli ETF Spot, seguono il prezzo dei contratti futures di Bitcoin. I contratti sono scambiati su exchange futures regolamentati e hanno una data di scadenza. La performance dell’ETF è legata all’andamento di questi contratti futures piuttosto che al prezzo spot di Bitcoin.

Profili di rischio: gli ETF Spot Bitcoin comportano i rischi associati al possesso e alla gestione di Bitcoin. Questi rischi includono la volatilità dei prezzi, i problemi di sicurezza e le incertezze normative. Il valore dell’ETF può fluttuare in base all’andamento del prezzo di Bitcoin.

Gli ETF Futures Bitcoin introducono ulteriori rischi, come il rischio di scadenza dei contratti futures e la potenziale discrepanza tra il prezzo dei futures e il prezzo spot di Bitcoin. In particolare gli ETF Futures comportano anche rischi di mercato e liquidità associati al trading.

Vantaggi e svantaggi: gli ETF Spot Bitcoin offrono agli investitori un’esposizione diretta ai movimenti di prezzo di Bitcoin. Sono relativamente semplici e facili da utilizzare. Gli investitori possono beneficiare del potenziale rialzo del prezzo di Bitcoin.

Gli ETF Futures Bitcoin offrono agli investitori un modo per ottenere un’esposizione al Bitcoin attraverso contratti futures. Offrono una maggiore flessibilità in termini di negoziazione e sono attualmente più disponibili, viste le maggiori sfide normative che circondano gli ETF Spot Bitcoin.

Tuttavia, entrambi i tipi di ETF Bitcoin presentano alcuni svantaggi. La volatilità dei prezzi e le incertezze normative sul mercato delle criptovalute possono influire sul valore degli ETF. Inoltre, occorre considerare attentamente i rischi associati al trading di futures, come la scadenza del contratto e le discrepanze di prezzo.

Perché la SEC sta ritardando l’approvazione degli ETF Spot?

Attualmente sono già presenti sul mercato ETF Futures su Bitcoin ed Ethereum, mentre diverse società finanziarie hanno richiesto il lancio di ETF Spot su Bitcoin ed Ethereum negli Stati Uniti. Tuttavia, finora queste richieste sono state respinte.

La SEC, o Securities and Exchange Commission, è l’autorità di regolamentazione degli Stati Uniti che sovrintende ai titoli finanziari negoziati nei mercati, inclusi gli ETF. Fino ad oggi, l’approvazione degli ETF Spot basati su Bitcoin ed Ethereum è stata ritardata principalmente a causa delle preoccupazioni espresse dalla SEC riguardo alla possibile manipolazione di mercato e alla protezione degli investitori, come dichiarato dall’agenzia stessa. L’ente regolatore afferma di adottare un approccio cauto, mirato a garantire che siano in atto adeguate garanzie prima di concedere l’approvazione.

La SEC afferma di voler affrontare i potenziali rischi associati alle criptovalute e garantire che gli investitori siano adeguatamente protetti da eventuali attività fraudolente o pratiche manipolative. Nonostante i ritardi, si registra un crescente interesse istituzionale per le criptovalute, che potrebbe portare all’approvazione di ETF Spot su Bitcoin ed Ethereum e persino di ETF Spot su altre criptovalute.

Conclusione: le prossime tappe degli ETF su Bitcoin ed Ethereum

Gli ETF basati su Bitcoin ed Ethereum potrebbero rappresentare una svolta epocale per il mercato delle criptovalute, offrendo un veicolo di investimento regolamentato e accessibile sia agli investitori al dettaglio che a quelli istituzionali. Attualmente, esistono due categorie principali di ETF su Bitcoin ed Ethereum: gli ETF Spot e quelli basati su Futures, ognuno con le proprie caratteristiche e opportunità. Tuttavia, la discussione si è prevalentemente concentrata sugli ETF Spot. Il ritardo nella concessione dell’approvazione da parte della SEC per questi ETF Spot, specificamente su Bitcoin ed Ethereum, è principalmente motivato da preoccupazioni legate alla possibile manipolazione del mercato e alla necessità di garantire una solida protezione per gli investitori.

Con il crescente interesse istituzionale verso le criptovalute e l’evoluzione delle robuste misure di sicurezza, esiste la possibilità che in un futuro prossimo venga finalmente approvato un ETF Spot su Bitcoin o Ethereum. Una volta ottenuta l’approvazione, gli ETF Spot basati su Bitcoin o Ethereum potrebbero innescare un aumento significativo di liquidità, stabilità e diffusione nel mercato delle criptovalute, aprendo la strada a ulteriori ETF Spot su altre criptovalute.

Dato che il panorama normativo è in costante evoluzione e maturazione, è imperativo che i partecipanti del mercato e le autorità di regolamentazione lavorino in sinergia per sviluppare un quadro normativo che trovi un punto d’incontro tra l’innovazione e la tutela degli investitori. In definitiva, il futuro degli ETF legati alle criptovalute, iniziando da Bitcoin ed Ethereum, è strettamente connesso alla capacità di affrontare le sfide regolamentari e di costruire un ecosistema affidabile capace di ispirare fiducia tra gli investitori.

Svolgi la due diligence e conduci le tue ricerche

Tutti gli esempi menzionati in questo articolo hanno unicamente scopo informativo. Non dovresti interpretare queste informazioni o qualsiasi altra parte del contenuto come consulenza legale, fiscale, finanziaria, di investimento, sulla sicurezza informatica o di qualsiasi altro tipo. Niente di quanto contenuto in questo documento costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un’approvazione o un’offerta da parte di Crypto.com per investire, acquistare o vendere criptovalute, token o altri asset crypto. I rendimenti derivanti dall’acquisto e dalla vendita di criptovalute potrebbero essere soggetti a imposte, tra cui l’imposta sulle plusvalenze, del tuo Paese. Qualsiasi descrizione dei prodotti o delle funzionalità di Crypto.com ha unicamente scopo illustrativo e non costituisce un’approvazione, un invito o una sollecitazione.

Le prestazioni passate non costituiscono una garanzia né un indicatore delle prestazioni future. Il valore delle criptovalute può aumentare o diminuire, e c’è il rischio di perdere l’intero importo o una parte significativa dell’importo di acquisto. Quando valuti un asset crypto, è fondamentale condurre ricerche approfondite e svolgere la dovuta diligenza al fine di prendere la decisione migliore possibile, poiché ogni acquisto sarà di tua piena responsabilità.

Tag

bitcoin

ETF

Ethereum

TradFi

trading

Condividi con gli amici

Che aspetti a iniziare la tua avventura crypto?

Ottieni subito la guida dedicata alla configurazione dell'account Crypto.com

Cliccando il pulsante Inizia riconosci di aver letto l'Avviso sulla privacy di Crypto.com dove illustriamo come usiamo e proteggiamo i tuoi dati personali.
Mobile phone screen displaying total balance with Crypto.com App

Common Keywords: 

Ethereum / Dogecoin / Dapp / Tokens