Che cos’è un indice di paura e avidità in criptovalute?

Scoprite tutto sull’indice che misura come le emozioni umane influenzano e interferiscono con le dinamiche di mercato.

Oct 07, 2022
|

indice di paura e avidità delle criptovalute

La paura e l’avidità sono emozioni umane che conosciamo bene. La psicologia umana e il nostro processo decisionale sono sfaccettati e complessi e coinvolgono molti fattori. In questo articolo discutiamo di come la paura e l’avidità influenzino il processo decisionale collettivo e di come il Fear & Greed Index cerchi di misurare l’impatto di questa influenza sui mercati delle criptovalute.

Punti di forza:

  • L’indice Fear & Greed misura il sentimento dei partecipanti al mercato.
  • Il calcolo della volatilità, del momentum e del volume del mercato e del sentiment dei social media viene effettuato sulla base di diverse metriche, tra cui la volatilità, il momentum e il volume del mercato e il sentiment dei social media.
  • Imparate a interpretare il sentiment del mercato in caso di paura o avidità estrema.
  • Tenere d’occhio l’indice può aiutare gli operatori di mercato a prendere decisioni.

Paura e avidità nei mercati delle criptovalute

Nel gergo delle criptovalute, il termine FUD (“fear, uncertainty, and doubt”) è usato per indicare la disinformazione o la propaganda negativa su una specifica criptovaluta, piattaforma o progetto. Queste informazioni fanno appello a una delle emozioni umane più fondamentali: la paura.

Il FUD può essere involontario quando gli utenti interpretano in modo errato alcune informazioni negative, come le correzioni di mercato, e vi attribuiscono cause imprecise. Un esempio classico è quello in cui alcuni utenti interpretano una correzione del mercato delle criptovalute a seguito di una flessione economica generale come “le criptovalute sono morte”. Il FUD tende a diffondersi a macchia d’olio e, con l’avvento delle comunità online, può essere molto dannoso per i singoli progetti.

Il FUD può anche essere intenzionale e orchestrato da individui o entità che hanno interesse a trarne vantaggio, come i concorrenti di un progetto o i grandi investitori (noti come “balene”) che a volte usano il FUD per manipolare i mercati. Vale la pena ricordare che ciò può comportare gravi conseguenze legali in molte giurisdizioni.

Che cos’è l’indice di paura e avidità?

Per cominciare, cerchiamo di capire come la paura e l’avidità influenzano i mercati.

La paura

In poche parole, quando la paura è l’emozione dominante, i partecipanti al mercato tendono a temere di perdere il proprio capitale. Preoccupati per la stabilità del mercato e per il valore delle loro partecipazioni in token, potrebbero vendere le loro attività. Inoltre, ciò può indurre alcuni trader a iniziare a vendere allo scoperto questi asset per trarre vantaggio dal sentimento di paura.

La paura è solitamente associata al declino dei mercati o dei valori degli asset, sia che il declino sia dovuto a fattori macroeconomici (come inflazione, recessione, crisi economiche o fattori geopolitici), a fattori specifici dell’asset (come il declino dei valori di alcuni asset, ad esempio il declino del prezzo del petrolio e del gas) o alla stampa negativa su un progetto di criptovaluta che ne fa crollare il prezzo del token.

Avidità

Al contrario, quando l’avidità è l’emozione dominante, i partecipanti al mercato tendono ad accumulare più attività e a cercare di non perdere i potenziali guadagni che possono ottenere. Questo accade quando i mercati e gli asset sono in trend rialzista. L’avidità è solitamente accompagnata da un altro tipo di paura, comunemente nota come FOMO (“fear of missing out”). In questo caso, gli operatori di mercato temono di perdere potenziali guadagni.

L’indice della paura e dell’avidità

L’originale Fear & Greed Index era un indicatore di mercato chiave sviluppato da CNN Money per misurare l’impatto di queste due emozioni umane sul mercato azionario. L’obiettivo dell’indice era quello di misurare se determinati mercati o asset fossero scambiati al di sopra del loro valore presunto a causa dell’avidità o al di sotto del loro valore presunto a causa della paura.

L’Indice della paura e dell’avidità è presentato come uno spettro che va da un estremo di paura a un estremo di avidità.

Il CNN Fear & Greed Index si basa su diversi fattori per misurare la presenza e il grado di paura e avidità nei mercati azionari. Tuttavia, alcuni di questi fattori non sono applicabili ai mercati delle criptovalute, che sono unici sotto molti aspetti. Ciò ha richiesto lo sviluppo di un indice di paura e avidità specifico per le criptovalute.

Come viene calcolato il tradizionale indice di paura e avidità?

L’indice originale sviluppato da CNN Money si basava su fattori rilevanti per i mercati azionari, tra cui:

  • Momentum del prezzo delle azioni Confronto dell’indice con una media mobile a 125 giorni
  • Forza dei prezzi delle azioni Numero di azioni con prezzi che hanno raggiunto i massimi storici di un anno rispetto al numero di azioni con prezzi che hanno raggiunto i minimi storici di un anno.
  • Volumi di trading Quelli dei titoli in crescita rispetto ai volumi di trading di quelli in calo
  • Opzioni put e call Più opzioni put = paura; più opzioni call = avidità
  • Domanda di obbligazioni spazzatura – Una maggiore domanda di obbligazioni con un elevato rischio di insolvenza è solitamente un segnale di avidità.
  • Volatilità del mercato Basata su una media mobile a 50 giorni
  • Domanda di beni rifugio Differenza tra i rendimenti dei titoli azionari e quelli dei titoli di stato, come le obbligazioni sovrane.

Come si può notare, la maggior parte di questi fattori non è direttamente applicabile ai mercati delle criptovalute.

Come viene calcolato l’indice di paura e avidità delle criptovalute?

In seguito sono stati sviluppati diversi indici di criptovalute, come quello di Alternative.me, che utilizza le seguenti fonti di dati ponderati:

  • Volatilità (25%) Volatilità attuale del mercato e valori medi rispetto agli ultimi 30 e 90 giorni: Maggiore è la volatilità, maggiore è la paura.
  • Momento di mercato/volume (25%) – Confronto tra i volumi di acquisto e di vendita degli ultimi 30 e 90 giorni: Volumi di acquisto più elevati rispetto al passato immediato indicano una maggiore avidità.
  • Social media (15%) – L’ interesse dei social media per Bitcoin, il volume delle interazioni sui social media e il sentimento generale.
  • Sondaggi (15%) Sondaggio delle opinioni di utenti e investitori
  • Dominanza (10%) L’aumento della dominanza di Bitcoin di solito segnala paura.
  • Tendenze (10%) Tendenze di ricerca su Google

Come si legge l’indice di paura e avidità delle criptovalute?

Il Fear & Greed Index presenta un indicatore che copre l’intero spettro. All’estremità più bassa dello spettro si trova il valore massimo della paura, mentre all’estremità opposta si trova il valore massimo dell’avidità, con una gamma di valori possibili nel mezzo.

L’Indice viene aggiornato regolarmente in base ai calcoli e alle fonti di dati per mostrare i valori attuali e storici.

L’indice mostra un valore numerico e la relativa interpretazione. Ad esempio, può mostrare “27 – Paura” o “85 – Avidità estrema”.

Utilizzo dell’indice di paura e avidità

L’indice Fear & Greed deve essere considerato come uno dei tanti indicatori che i trader di criptovalute utilizzano nel loro processo decisionale, piuttosto che un singolo fattore determinante. È importante capire che ogni indicatore da solo potrebbe non essere sufficiente per prendere una decisione informata.

Un indice può essere utilizzato leggendo il suo valore attuale e i valori storici recenti, al fine di valutare sia il sentimento attuale del mercato che la sua direzione di tendenza.

Rilevare la paura

Ad esempio, se l’indice mostra un sentimento di paura crescente nelle ultime settimane (ad esempio, con variazioni da “48 – Paura” nel mese precedente a “30 – Paura elevata” nella settimana precedente a “23 – Paura estrema” ad oggi), indica che il sentimento generale è, secondo l’indice, di paura e che la tendenza finora si è mossa verso una maggiore paura.

Ciò suggerisce che un numero sempre maggiore di partecipanti al mercato si sta disfacendo degli asset, che il mercato è in una direzione di ribasso/sofferenza e che esiste la possibilità che alcuni asset siano scambiati al di sotto del loro valore presunto.

Rilevare l’avidità

In alternativa, se l’indice mostra un’estrema avidità e ha una tendenza all’avidità nelle settimane precedenti, ciò suggerisce che l’avidità è dominante e che i mercati sono finora in una direzione rialzista/toro – e che alcuni asset potrebbero essere scambiati al di sopra del loro valore presunto.

È importante capire che questi indicatori riflettono le emozioni di alcuni partecipanti al mercato e non sono indicatori definitivi della performance futura del mercato. È inoltre fondamentale evitare la “mentalità del gregge” che consiste nel seguire semplicemente il sentiment del mercato senza prestare attenzione ad altri indicatori chiave. In alcune situazioni, l’estrema paura o l’estrema avidità possono segnalare un’imminente inversione di tendenza nelle condizioni di mercato, che può essere dannosa per i partecipanti al mercato che non ne colgono i segnali.

Gli indici Crypto Fear & Greed forniscono un controllo del sentimento del mercato che potrebbe essere utilizzato, tra gli altri indicatori, per comprendere la situazione del mercato. Sono disponibili diversi indici, come quello di Alternative.me. Crypto.com lancerà presto il proprio Indice della Paura e dell’Avidità, quindi rimanete sintonizzati!

Due diligence e ricerca personale

Tutti gli esempi elencati in questo articolo sono solo a scopo informativo. L’utente non deve interpretare tali informazioni o altro materiale come consulenza legale, fiscale, di investimento, finanziaria o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel presente documento costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un’approvazione o un’offerta da parte di Crypto.com di investire, acquistare o vendere qualsiasi asset crittografico. I rendimenti derivanti dall’acquisto e dalla vendita di criptovalute possono essere soggetti a imposte, compresa l’imposta sulle plusvalenze, nella vostra giurisdizione. Le descrizioni dei prodotti o delle caratteristiche di Crypto.com hanno uno scopo puramente illustrativo e non costituiscono un’approvazione, un invito o una sollecitazione.

Le performance passate non sono una garanzia o una previsione di quelle future. Il valore delle criptovalute può aumentare o diminuire e voi potreste perdere tutto o una parte consistente del vostro prezzo di acquisto. Quando valutate un asset crittografico, è essenziale che facciate le vostre ricerche e la vostra due diligence per esprimere il miglior giudizio possibile, poiché ogni acquisto sarà di vostra esclusiva responsabilità.

Tag

trading

Condividi con gli amici

Che aspetti a iniziare la tua avventura crypto?

Ottieni subito la guida dedicata alla configurazione dell'account Crypto.com

Cliccando il pulsante Inizia riconosci di aver letto l'Avviso sulla privacy di Crypto.com dove illustriamo come usiamo e proteggiamo i tuoi dati personali.
Mobile phone screen displaying total balance with Crypto.com App

Common Keywords: 

Ethereum / Dogecoin / Dapp / Tokens