Transazioni di criptovalute on-chain e off-chain: qual è la differenza?

Scopri la differenza tra transazioni di criptovaluta on-chain e off-chain e come funzionano sulla blockchain.

Jan 05, 2024
|

Punti chiave:

  • Le transazioni on-chain avvengono direttamente sulla blockchain, mentre le transazioni off-chain avvengono al di fuori della rete principale della blockchain, affidandosi a layer o reti secondarie.
  • Le transazioni on-chain vengono registrate e convalidate sulla blockchain attraverso meccanismi di consenso come Proof of Work o Proof of Stake, fornendo trasferimenti trustless e affrontando le sfide legate alla scalabilità.
  • Le transazioni off-chain avvengono al di fuori della blockchain principale e sfruttano i layer2 per una maggiore scalabilità ed efficienza.
  • Sebbene le transazioni on-chain assicurino sicurezza e immutabilità, devono affrontare limitazioni nei tempi e nei costi di elaborazione, rendendole ideali per le transazioni di elevato valore.
  • Le transazioni off-chain risolvono i problemi di scalabilità, rendendole adatte a microtransazioni e pagamenti istantanei, tuttavia, possono introdurre complessità e vulnerabilità di sicurezza.

Cosa sono le transazioni on-chain e off-chain?

Le transazioni on-chain sono quelle che avvengono direttamente sulla blockchain. Le transazioni off-chain, invece, avvengono al di fuori della rete principale della blockchain. Le transazioni on-chain sono registrate e convalidate sulla blockchain, mentre le transazioni off-chain si affidano a layer o reti secondari per facilitare il trasferimento di asset digitali, noti come layer2.

Come funzionano le transazioni on-chain?

Le transazioni on-chain operano all’interno della rete blockchain principale. Quando un utente avvia una transazione on-chain, i dettagli vengono trasmessi alla rete, dove vengono sottoposti a un processo di convalida e inseriti in un blocco. Ciò avviene attraverso meccanismi di consenso, come Proof of Work (PoW) o Proof of Stake (PoS), che garantiscono la registrazione sicura della transazione sulla blockchain. Una volta convalidata e aggiunta a un blocco, la transazione diventa parte permanente del ledger distribuito, garantendo trasparenza e immutabilità.

Il vantaggio principale delle transazioni on-chain risiede nella loro natura trustless (priva di fiducia). Poiché la blockchain è decentralizzata e immutabile, le transazioni on-chain eliminano la necessità di intermediari, offrendo un metodo trasparente e sicuro per trasferire criptovalute. Tuttavia, l’aspetto negativo è che le transazioni on-chain possono essere più lente e costose a causa dei meccanismi di consenso che richiedono molte risorse e delle dimensioni crescenti della blockchain. In altre parole, possono avere un problema di scalabilità.

Ne sono un esempio le transazioni condotte direttamente sulla blockchain di Bitcoin o sulla rete Ethereum.

Come funzionano le transazioni off-chain?

A differenza delle transazioni on-chain, le transazioni off-chain avvengono al di fuori della rete blockchain principale. Queste transazioni sono facilitate da soluzioni o reti layer2 che operano indipendentemente dalla blockchain principale. Un metodo comune per condurre transazioni off-chain è l’uso di canali di pagamento, che consentono trasferimenti off-chain di asset digitali tra i partecipanti. Le transazioni vengono eseguite off-chain e successivamente regolate sulla blockchain principale, riducendo il carico sulla rete primaria.

Le transazioni off-chain offrono una maggiore scalabilità ed efficienza rispetto alle transazioni on-chain. Spostando le transazioni al di fuori della blockchain principale, le soluzioni off-chain possono elaborare un volume maggiore di transazioni a costi inferiori e a velocità più elevate. Tuttavia, le transazioni off-chain introducono nuove complessità e potenziali rischi per la sicurezza, poiché si basano sull’integrità del layer2 o della rete.

Esempi di layer2 popolari sono Lightning Network, Polygon, Optimism e Arbitrum.

Differenze chiave tra transazioni on-chain e off-chain

La distinzione principale tra transazioni on-chain e off-chain risiede nel loro rapporto con la rete blockchain principale. Le transazioni on-chain vengono registrate e convalidate direttamente sulla blockchain principale, garantendo trasparenza e sicurezza, spesso a scapito di velocità e costi. (Ci sono eccezioni degne di nota, come la blockchain Solana, altamente scalabile, con migliaia di transazioni al secondo e costi di transazione ragionevoli).

Al contrario, le transazioni off-chain sfruttano layer2 o reti per facilitare trasferimenti più veloci ed economici, anche se con potenziali compromessi in termini di sicurezza e complessità. Entrambe le opzioni si riflettono nel cosiddetto “trilemma della blockchain“, secondo il quale si deve sempre sacrificare una delle tre opzioni: decentralizzazione, velocità (scalabilità) o sicurezza.

Un’altra differenza cruciale è il livello di decentralizzazione. Le transazioni on-chain aderiscono ai principi di decentralizzazione, immutabilità e trasparenza propri della tecnologia blockchain. Le transazioni off-chain, pur offrendo scalabilità ed efficienza, possono introdurre elementi di centralizzazione (ad esempio, il raggruppamento delle transazioni con un unico fornitore o i requisiti di fiducia dei layer2 o reti su cui si basano).

Vantaggi e svantaggi delle transazioni on-chain

Le transazioni on-chain offrono una sicurezza e un’immutabilità senza pari, poiché ogni transazione viene convalidata e registrata in modo permanente sulla blockchain. Ciò garantisce trasferimenti di asset digitali trasparenti e privi di fiducia, rendendo le transazioni on-chain ideali per le transazioni critiche e di alto valore. Tuttavia, i potenziali svantaggi includono tempi di elaborazione più lenti e costi più elevati, che limitano la scalabilità e la praticità delle transazioni on-chain per l’uso quotidiano.

Vantaggi e svantaggi delle transazioni off-chain

Le transazioni off-chain affrontano i problemi di scalabilità ed efficienza delle transazioni on-chain consentendo trasferimenti più rapidi ed economici attraverso layer o reti secondarie. Questo le rende adatte alle microtransazioni, ai pagamenti istantanei e ad altri casi d’uso che richiedono un’elevata velocità di trasferimento e basse commissioni. Tuttavia, le transazioni off-chain possono introdurre complessità e vulnerabilità di sicurezza associate alla dipendenza da layer o reti esterne.

Considerazioni sulla sicurezza delle transazioni on-chain e off-chain

La sicurezza è una preoccupazione fondamentale nel mondo delle transazioni in criptovalute. Le transazioni on-chain beneficiano delle caratteristiche di sicurezza intrinseche della blockchain, tra cui la decentralizzazione, la verifica crittografica e l’immutabilità. Questi attributi rendono le transazioni on-chain resistenti alle manomissioni e alle frodi, fornendo un elevato livello di fiducia agli utenti.

Invece, le transazioni off-chain devono affrontare le sfide della sicurezza dei layer2 o delle reti, che possono introdurre nuovi vettori di attacco e dipendenze dalla fiducia.

Consulta il nostro report di ricerca per un resoconto dettagliato delle soluzioni layer2 esistenti, con considerazioni e sfide.

Casi d’uso per le transazioni on-chain e off-chain

Le caratteristiche distinte delle transazioni on-chain e off-chain si prestano a diversi casi d’uso nell’ecosistema delle criptovalute. Le transazioni on-chain sono adatte ai trasferimenti di alto valore, alle interazioni con smart contract e alle applicazioni che richiedono il massimo livello di sicurezza e affidabilità. Le transazioni off-chain sono adatte alle microtransazioni, ai pagamenti istantanei e agli scenari in cui la velocità e l’efficienza dei costi sono fondamentali, come le transazioni al dettaglio e le applicazioni di gioco.

Conclusioni: on-chain o off-chain?

La scelta tra transazioni on-chain e off-chain dipende dai requisiti specifici delle transazioni in criptovaluta. Le transazioni on-chain offrono una sicurezza e un’affidabilità senza pari e sono quindi ideali per trasferimenti critici e di valore elevato che richiedono trasparenza e immutabilità.

Le transazioni off-chain, invece, offrono vantaggi in termini di scalabilità ed efficienza, e si rivolgono a casi d’uso che privilegiano la velocità e l’economicità. Comprendendo le differenze, i vantaggi e le considerazioni delle transazioni on-chain e off-chain, gli utenti possono prendere una decisione informata e scegliere il metodo di transazione giusto per le loro esigenze di criptovaluta.

Svolgi la due diligence e conduci le tue ricerche

Tutti gli esempi menzionati in questo articolo hanno unicamente scopo informativo. Non dovresti interpretare queste informazioni o qualsiasi altra parte del contenuto come consulenza legale, fiscale, finanziaria, di investimento, sulla sicurezza informatica o di qualsiasi altro tipo. Niente di quanto contenuto in questo documento costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un’approvazione o un’offerta da parte di Crypto.com per investire, acquistare o vendere criptovalute, token o altri asset crypto. I rendimenti derivanti dall’acquisto e dalla vendita di criptovalute potrebbero essere soggetti a imposte, tra cui l’imposta sulle plusvalenze, del tuo Paese.

Le prestazioni passate non costituiscono una garanzia né un indicatore delle prestazioni future. Il valore delle criptovalute può aumentare o diminuire, e c’è il rischio di perdere l’intero importo o una parte significativa dell’importo di acquisto. Quando valuti un asset crypto, è fondamentale condurre ricerche approfondite e svolgere la dovuta diligenza al fine di prendere la decisione migliore possibile, poiché ogni acquisto sarà di tua piena responsabilità.

Tag

Blockchain

Condividi con gli amici

Che aspetti a iniziare la tua avventura crypto?

Ottieni subito la guida dedicata alla configurazione dell'account Crypto.com

Cliccando il pulsante Inizia riconosci di aver letto l'Avviso sulla privacy di Crypto.com dove illustriamo come usiamo e proteggiamo i tuoi dati personali.
Mobile phone screen displaying total balance with Crypto.com App

Common Keywords: 

Ethereum / Dogecoin / Dapp / Tokens