Cos’è la gestione del portafoglio in criptovalute?

Imparate a conoscere la gestione del portafoglio per costruire un portafoglio di criptovalute migliore.

Jan 28, 2021
|

Gestione del portafoglio per le criptovalute

Una delle competenze chiave da padroneggiare come partecipante alle criptovalute è un’attenta gestione del portafoglio. Di seguito illustriamo le fasi principali, dall’asset allocation al ribilanciamento, passando per altri concetti importanti come la diversificazione e la gestione attiva rispetto a quella passiva. Questa conoscenza può aiutare a selezionare l’approccio migliore per il proprio stile di portafoglio personale.

Punti di forza:

  • La gestione del portafoglio è il processo di selezione e gestione di un gruppo di investimenti per soddisfare specifici obiettivi finanziari e tolleranza al rischio.
  • Le fasi principali della gestione del portafoglio sono tipicamente l’asset allocation, la selezione degli investimenti, l’esecuzione delle operazioni, il monitoraggio e il ribilanciamento.
  • Altri concetti importanti da conoscere nella gestione del portafoglio sono la diversificazione e la gestione attiva rispetto a quella passiva.

Che cos’è la gestione del portafoglio?

La gestione del portafoglio è il processo di selezione e gestione di un gruppo di investimenti per soddisfare specifici obiettivi finanziari e tolleranza al rischio. In criptovaluta, ciò significa selezionare diversi token e monete. Il rendimento atteso del portafoglio è un obiettivo finanziario tipico e la tolleranza al rischio è il livello di volatilità accettabile. La selezione del giusto mix di criptovalute per un portafoglio è quindi importante per ottenere il rendimento e la tolleranza al rischio desiderati.

Le fasi principali della gestione del portafoglio sono tipicamente l’asset allocation, la selezione degli investimenti, l’esecuzione delle operazioni, il monitoraggio e il ribilanciamento. Altri concetti importanti sono la diversificazione e la gestione attiva rispetto a quella passiva.

Asset Allocation e selezione degli investimenti

Se un portafoglio è composto da criptovalute e altre classi di attività (come azioni e obbligazioni), l’asset allocation determina la quantità di portafoglio investita in ciascuna delle classi di attività. L’importo è spesso indicato anche come peso del portafoglio. D’altra parte, se il portafoglio è strettamente crittografico, l’investitore considera l’allocazione alle diverse categorie di titoli. categorie di criptovalute – Layer-1, finanza decentralizzata (DeFi), meme coins e token legati al gioco d’azzardo, ad esempio.

Una volta scelte le categorie generali, l’investitore seleziona i singoli token (cioè la selezione degli investimenti) all’interno di tali categorie per il proprio portafoglio. Questo metodo di filtraggio è talvolta noto come “top-down”. In alternativa, l’investitore può iniziare a scegliere i singoli gettoni, il cosiddetto metodo “bottom-up”.

Esecuzione delle operazioni

Si tratta dell’acquisto e della vendita di criptovalute una volta che sono state selezionate per entrare (o uscire) dal portafoglio.. Occorre considerare i costi di transazione, che possono ridurre il rendimento del portafoglio. Un altro concetto importante è lo slippage, ovvero il prezzo effettivo a cui viene eseguita l’operazione rispetto al prezzo a cui l’investitore mirava. Ad esempio, se il prezzo effettivamente eseguito di un ordine di acquisto risulta superiore al prezzo target, ciò potrebbe avere implicazioni negative sul rendimento potenziale.

Monitoraggio

Ciò comporta il monitoraggio regolare della performance del portafoglio complessivo e dei singoli token al suo interno, poiché i mercati e gli sviluppi dei token cripto possono cambiare rapidamente e influenzare le caratteristiche del portafoglio. Ad esempio, l’opinione dell’investitore sui token all’interno o all’esterno del portafoglio potrebbe cambiare a causa di nuovi sviluppi, portando a decidere se continuare o meno a investire in un particolare token (o magari sostituirlo con un altro).

Inoltre, il rendimento complessivo del portafoglio potrebbe non essere all’altezza delle aspettative, per cui l’investitore potrebbe dover rivedere la propria asset allocation e il processo di selezione degli investimenti per vedere quali modifiche possono essere apportate per migliorare la situazione.

Riequilibrio

Il ribilanciamento viene utilizzato per ripristinare i pesi target delle categorie e dei singoli token nel portafoglio. Questo perché i movimenti dei prezzi delle criptovalute modificano naturalmente le ponderazioni all’interno del portafoglio.

Ad esempio, i token legati al gioco d’azzardo potrebbero subire un’impennata dei prezzi a causa di sviluppi positivi nella categoria, aumentando la ponderazione di questa categoria nel portafoglio oltre l’intervallo target. La vendita di token legati al gioco d’azzardo costituirebbe un’azione di riequilibrio per riportare la ponderazione di questa categoria all’intervallo target.

Il ribilanciamento si allinea all’idea di comprare basso e vendere alto, poiché comporta l’acquisto delle categorie e dei token che sono scesi di prezzo (quindi, sono al di sotto del peso target) e la vendita di quelli che sono saliti di prezzo (quindi, sono al di sopra del peso target).

Il ribilanciamento può essere effettuato a intervalli regolari – mensili, trimestrali o annuali – per garantire il rispetto del mix di investimenti target del portafoglio. Una considerazione fondamentale sulla frequenza del ribilanciamento è rappresentata dai costi di transazione, in quanto un ribilanciamento più frequente comporta in genere costi maggiori.

Diversificazione

Poiché è molto difficile scegliere in modo coerente i vincitori e i perdenti, un approccio prudente consiste nell’investire il portafoglio in molti token diversi. Questo si chiama diversificazione, ovvero “non mettere tutte le uova in un solo paniere”. Facendo un esempio estremo, se il portafoglio è investito in un solo token e questo perde tutto o la maggior parte del suo valore, l’intero portafoglio viene spazzato via.

Un portafoglio investito in pochi token è considerato un portafoglio concentrato. Sebbene sia potenzialmente rischioso, il vantaggio rispetto a un portafoglio diversificato è che, se i pochi token selezionati si rivelano essere le scommesse corrette, il rendimento del portafoglio potrebbe essere potenzialmente maggiore. In genere, un portafoglio concentrato in pochi token potrebbe essere preso in considerazione se l’investitore ha una convinzione molto elevata in quei token.

Gestione attiva e passiva

La gestione attiva del portafoglio è quella in cui l’investitore partecipa “attivamente” alla scelta degli investimenti da includere nel portafoglio. Ad esempio, conducono ricerche e analisi sul mercato, sulle categorie e sui singoli token, cercando di prevedere le direzioni dei prezzi nella speranza di selezionare gli investimenti che genereranno il miglior rendimento.

D’altra parte, la gestione passiva del portafoglio si ha quando l’investitore non seleziona attivamente gli investimenti da includere. In genere si sceglie invece un benchmark o un indice, che è già composto da un’ampia selezione diversificata di token (scelti dal fornitore dell’indice). Un portafoglio passivo investe semplicemente negli stessi token dell’indice e con le stesse ponderazioni che ogni token ha nell’indice. L’obiettivo è che la performance del portafoglio segua passivamente quella dell’indice, senza sovraperformarlo né sottoperformarlo. Mentre esistono molti benchmark e indici ben consolidati nelle azioni – come l’indice S&P 500 negli Stati Uniti, l’indice Hang Seng a Hong Kong e gli indici FTSE nel Regno Unito – questo è ancora uno spazio emergente nelle criptovalute.

Rispetto alla gestione passiva del portafoglio, la gestione attiva richiede all’investitore maggiori risorse, sforzi e tempo per condurre ricerche e analisi al fine di selezionare gli investimenti migliori; tuttavia, il rendimento potenziale di un portafoglio attivo potrebbe essere maggiore se le scelte di investimento si rivelano vincenti.

Parole finali su come gestire un portafoglio di criptovalute

La gestione del portafoglio è il processo di selezione e gestione di un gruppo di investimenti (in criptovalute, si tratta di diverse monete e/o token) per soddisfare specifici obiettivi finanziari e tolleranza al rischio. Tra i concetti importanti vi sono la diversificazione e la gestione attiva rispetto a quella passiva: questi concetti si basano sulle preferenze personali dei trader e non esiste un unico stile di gestione del portafoglio “giusto” o “migliore”.

Un’altra componente importante della gestione di un portafoglio di criptovalute è il DYOR, ovvero fare le proprie ricerche su progetti e token prima di investire. Scoprite quali sono i fattori da considerare prima dell’acquisto. La comprensione della gestione del portafoglio può aiutare a selezionare il giusto mix di crypto token per un portafoglio al fine di ottenere il rendimento e il rischio desiderati.

Due diligence e ricerca personale

Tutti gli esempi elencati in questo articolo sono solo a scopo informativo. L’utente non deve interpretare tali informazioni o altro materiale come consulenza legale, fiscale, di investimento, finanziaria o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel presente documento costituirà una sollecitazione, una raccomandazione, un avallo o un’offerta da parte di Crypto.com di investire, acquistare o vendere monete, token o altre attività crittografiche. I rendimenti derivanti dall’acquisto e dalla vendita di criptovalute possono essere soggetti a imposte, compresa l’imposta sulle plusvalenze, nella vostra giurisdizione.

Le performance passate non sono una garanzia o una previsione di quelle future. Il valore delle criptovalute può aumentare o diminuire e voi potreste perdere tutto o una parte consistente del vostro prezzo di acquisto. Quando valutate un asset crittografico, è essenziale che facciate le vostre ricerche e la vostra due diligence per esprimere il miglior giudizio possibile, poiché ogni acquisto sarà di vostra esclusiva responsabilità.

Tag

active management

crypto

diversification

DYOR

efficient frontier

Finance

investment

passive management

portfolio management

sharpe ratio

Condividi con gli amici

Che aspetti a iniziare la tua avventura crypto?

Ottieni subito la guida dedicata alla configurazione dell'account Crypto.com

Cliccando il pulsante Inizia riconosci di aver letto l'Avviso sulla privacy di Crypto.com dove illustriamo come usiamo e proteggiamo i tuoi dati personali.
Mobile phone screen displaying total balance with Crypto.com App

Common Keywords: 

Ethereum / Dogecoin / Dapp / Tokens