Che cos’è un portafoglio hardware di criptovalute e come funziona?

I portafogli hardware sono uno dei metodi più sicuri per conservare le criptovalute. Di seguito vi spieghiamo cosa sono, come funzionano e se ne avete bisogno.

Jun 17, 2022
|

Portafogli hardware

Che cos’è un portafoglio hardware?

Esistono due tipi principali di portafogli di criptovalute: i portafogli a caldo basati su software e i portafogli a freddo fisici. I portafogli hardware, un tipo di portafoglio freddo, rappresentano uno dei modi più sicuri per conservare le criptovalute. Funzionano memorizzando le chiavi private in un dispositivo fisico esterno (di solito un dispositivo USB o Bluetooth).

Prima di approfondire cosa sia esattamente un portafoglio hardware, è necessario parlare di chiavi pubbliche e private.

Come funziona un portafoglio hardware?

I portafogli hardware non conservano la criptovaluta in sé, ma le chiavi che vi accedono. Ecco come funziona:

Le coppie di chiavi pubbliche e private sono un componente fondamentale della crittografia a chiave pubblica, un meccanismo di crittografia progettato per proteggere i dati da accessi non autorizzati. Insieme, le chiavi vengono utilizzate per criptare e decriptare messaggi e transazioni.

Non si tratta di chiavi fisiche, ma di lunghe linee di numeri matematicamente correlati tra loro. Grazie a questo legame, i dati crittografati con una chiave pubblica possono essere decifrati solo con la corrispondente chiave privata.

Perché le chiavi private sono importanti?

Composte da un lungo codice alfanumerico, le chiavi private consentono di accedere, ricevere e inviare criptovalute in modo non fidato, senza che una terza parte debba verificare le transazioni. Le chiavi private trasmettono la proprietà e il controllo finali sulla criptovaluta.

Questo concetto di assenza di fiducia è una componente fondamentale della tecnologia blockchain. Cerca di ridurre il livello di fiducia che i partecipanti devono riporre in altri individui, organizzazioni e persino governi, assicurando al contempo che nessun singolo malintenzionato possa compromettere questo sistema. Quando possedete le vostre chiavi private, siete voi e solo voi a controllare le vostre finanze. Nessuna persona o gruppo può manomettere le transazioni o prenderne il controllo.

A differenza di una chiave pubblica, che è sia consultabile che condivisibile, una chiave privata deve essere mantenuta, appunto, privata. In sostanza, se si perde la chiave privata, si perde l’accesso al proprio portafoglio, dove sono custodite le criptovalute. Se qualcun altro viene a conoscenza della vostra chiave privata, può eseguire transazioni dal vostro portafoglio per vostro conto. Per questo motivo, è sempre consigliabile mantenere la chiave privata offline per limitare i rischi di hacking.

Dove si possono conservare le chiavi private? Nei portafogli freddi.

Ecco una panoramica dei diversi portafogli a freddo, metodi sicuri per la conservazione delle chiavi private:

  • Portafogli hardware – Ampiamente considerati l’opzione più sicura per la conservazione delle chiavi private, i portafogli hardware sono dispositivi fisici che conservano le chiavi private offline.
  • Un dispositivo di archiviazione crittografato – Per coloro che non vogliono investire in portafogli hardware, le unità flash offline possono offrire una buona soluzione temporanea.
  • Portafoglio cartaceo – Meno sicuri dei portafogli hardware, i portafogli cartacei sono pezzi di carta con le chiavi stampate sopra. Per la massima sicurezza, si consiglia di plastificare e conservare questi fogli in una cassaforte o in una cassetta di sicurezza.
  • Acciaio inossidabile – Se siete preoccupati che il vostro portafoglio cartaceo venga distrutto in caso di incendio o allagamento, prendete in considerazione l’incisione delle vostre chiavi private su acciaio inossidabile.

Ora che abbiamo compreso l’importanza di tenere al sicuro le chiavi private, approfondiamo uno dei metodi più diffusi e affidabili di conservazione delle chiavi private: i portafogli hardware.

Come utilizzare un portafoglio hardware

Ogni portafoglio hardware è leggermente diverso, ma i passaggi sono generalmente gli stessi:

  1. Collegare il portafoglio hardware a un computer o a uno smartphone.
  2. Al momento della configurazione del dispositivo, è necessario impostare un codice PIN per aggiungere un ulteriore livello di sicurezza al dispositivo.
  3. L’applicazione del vostro portafoglio hardware vi fornirà un indirizzo di portafoglio (chiave pubblica) per inviare e ricevere criptovalute.
  4. Quando si inviano token dal portafoglio hardware a un altro indirizzo, confermare la transazione inserendo fisicamente il PIN sul dispositivo.
  5. Attendere la conferma della transazione

Vantaggi di un portafoglio hardware

  • Controllo – I portafogli hardware consentono di gestire le proprie chiavi private, garantendo la piena proprietà e il controllo dei propri fondi.
  • Massima sicurezza – Poiché le chiavi private sono tenute sempre offline, sono immuni da software dannoso, tranne in caso di difetto del dispositivo. Poiché sono in grado di firmare le transazioni senza che le chiavi private lascino mai il dispositivo, sono più sicuri di un portafoglio software.
  • Opzioni di backup – Se vi capita di perdere il vostro portafoglio, potete utilizzare la frase seme (nota anche come frase di recupero) per rigenerare la vostra chiave privata e recuperare l’accesso ai vostri fondi utilizzando un altro portafoglio. Come per la chiave privata, è fondamentale conservare la frase seme al sicuro e offline, possibilmente in una cassetta di sicurezza.

Svantaggi di un portafoglio hardware

Sebbene i vantaggi di sicurezza di un portafoglio hardware siano evidenti, vi sono alcuni svantaggi di cui è bene essere consapevoli:

  • Costo iniziale – Non ci sono due modi per dirlo: I portafogli hardware sono costosi.
  • Esperienza utente – Il processo di configurazione può essere piuttosto complicato per i principianti.
  • Accessibilità – I portafogli hardware sono meno comodi per le transazioni quotidiane, poiché richiedono di collegarli fisicamente a un dispositivo prima di accedere alle criptovalute. I portafogli hardware sono più adatti a chi intende conservare i propri beni a lungo termine e non per il trading.

Come scegliere un portafoglio hardware

  • Caratteristiche di sicurezza – Offre l’autenticazione a due fattori e la firma multipla? Dispone di una funzione di backup, ad esempio una frase di recupero?
  • Interfaccia e facilità d’uso – Alcuni portafogli sono più adatti ai principianti, altri agli utenti più esperti. Fate prima le vostre ricerche per evitare delusioni.
  • Valute supportate – Chiedetevi se le monete e i token che volete memorizzare sono supportati dal portafoglio.
  • Sistemi operativi supportati – Non tutti i portafogli sono compatibili con tutti i sistemi operativi, quindi controllate prima di acquistare.
  • Compatibilità della piattaforma – È possibile collegare il portafoglio agli exchange che si utilizzano regolarmente? Offre l’integrazione di app decentralizzate (dapp) e scambi decentralizzati (DEX)?
  • Portabilità – Considerate quanto sia facile portarlo con voi ogni giorno.
  • Reputazione – La reputazione e la longevità del produttore di portafogli sono della massima importanza. Controllate le recensioni dei clienti per avere un’idea più precisa di cosa aspettarvi.

I migliori portafogli hardware

Oggi esistono decine di portafogli a freddo sul mercato. I portafogli hardware più diffusi sono i dispositivi Ledger e BC Vault.

Crypto.com ha collaborato con CoolBitX per la realizzazione di un portafoglio hardware in edizione limitata Portafoglio hardware Crypto.com x CoolWallet Pro in edizione limitata. I lettori possono usufruire di Pay Rewards fino al 2% in CRO quando effettuano il check-out con Crypto.com Pagare.

Considerazioni finali – Avete bisogno di un portafoglio hardware?

Sebbene i portafogli hardware siano molto sicuri, non sono adatti a tutti, soprattutto agli utenti inesperti. In genere, un portafoglio hardware è ingombrante e comprende operazioni e impostazioni relativamente complesse, non adatte ai principianti. L’utente di un portafoglio hardware deve eseguire regolarmente il backup delle proprie informazioni in caso di perdita, furto o distruzione.

Tuttavia, se si cerca la tranquillità e non si ha bisogno della flessibilità dei portafogli a caldo, la soluzione migliore è un portafoglio hardware.

Due diligence e ricerca personale

Tutti gli esempi elencati in questo articolo sono solo a scopo informativo. L’utente non deve interpretare tali informazioni o altro materiale come consulenza legale, fiscale, di investimento, finanziaria o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel presente documento costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un’approvazione o un’offerta da parte di Crypto.com di investire, acquistare o vendere monete, token o altri asset crittografici. I rendimenti derivanti dall’acquisto e dalla vendita di criptovalute possono essere soggetti a imposte, compresa l’imposta sulle plusvalenze, nella vostra giurisdizione. Le descrizioni dei prodotti o delle caratteristiche di Crypto.com hanno uno scopo puramente illustrativo e non costituiscono un’approvazione, un invito o una sollecitazione.

Le performance passate non sono una garanzia o una previsione di quelle future. Il valore delle criptovalute può aumentare o diminuire e voi potreste perdere tutto o una parte consistente del vostro prezzo di acquisto. Quando valutate un asset crittografico, è essenziale che facciate le vostre ricerche e la vostra due diligence per esprimere il miglior giudizio possibile, poiché ogni acquisto sarà di vostra esclusiva responsabilità.

Tag

cold wallet

Crypto Wallet

cryptocurrency wallet

hardware wallet

private and public keys

private keys

Condividi con gli amici

Che aspetti a iniziare la tua avventura crypto?

Ottieni subito la guida dedicata alla configurazione dell'account Crypto.com

Cliccando il pulsante Inizia riconosci di aver letto l'Avviso sulla privacy di Crypto.com dove illustriamo come usiamo e proteggiamo i tuoi dati personali.
Mobile phone screen displaying total balance with Crypto.com App

Common Keywords: 

Ethereum / Dogecoin / Dapp / Tokens