Cosa sono gli standard dei token? Una panoramica

Fungibile o non fungibile? Gli standard dei token sono l’insieme di regole che gestiscono i token crittografici sulla blockchain. Da ERC-20 a ERC-721, scoprite cosa sono.

Feb 02, 2022
|

Standard dei gettoni

Punti di forza:

  • Molti contratti smart blockchain utilizzano attualmente Ethereum e i token standard più comuni sono ERC-20, ERC-721, ERC-777 e ERC-1155.
  • Ethereum Request for Comment (ERC) è essenzialmente un insieme di documenti tecnici contenenti linee guida sullo sviluppo di uno smart contract.
  • Lo standard dei token ERC-20 è un progetto per la creazione di token fungibili sulla rete Ethereum.
  • A differenza di ERC-20, che è uno standard per i token fungibili, ERC-721 è uno standard per i token non fungibili (NFT).
  • L’ERC-777 mira a risolvere i limiti dell’ERC-20. Questo standard di token rende più efficiente l’invio e la ricezione di token da parte degli smart contract attraverso un meccanismo noto come “Hook”.
  • Lo standard dei token ERC-1155 si concentra sull’incorporazione dei migliori aspetti dei suoi predecessori per creare contratti di token indipendenti dalla fungibilità ed efficienti dal punto di vista dei consumi.

Cosa sono gli standard dei token?

Gli standard dei token sono l’insieme di regole, condizioni e funzioni che definiscono il funzionamento di un token crittografico. Prima di approfondire gli standard dei token, è utile comprendere i meccanismi di uno standard di smart contract. Fondamentalmente, gli standard degli smart contract sono regole che uno smart contract deve rispettare per funzionare come previsto sulla rete blockchain sottostante.

Questi standard sono specifiche a livello di applicazione, come gli standard dei token, i registri dei nomi e i formati dei pacchetti di libreria. Con questo insieme di standard di smart contract e parametri chiaramente definiti, chiunque abbia conoscenze sufficienti può creare il proprio token ERC. In breve, questi standard consentono ai contratti intelligenti di svolgere le loro funzioni di base.

Gli standard dei token sono un sottoinsieme degli standard dei contratti intelligenti. Per le blockchain che supportano gli smart contract, gli standard dei token rappresentano una guida per la creazione, l’emissione e la distribuzione di nuovi token su di esse.

La maggior parte dei contratti smart blockchain attualmente utilizza Ethereum e i token standard più comuni sono ERC-20, ERC-721, ERC-777 e ERC-1155.

Standard comuni per i token su Ethereum

Ethereum Request for Comment (ERC) è essenzialmente un insieme di documenti tecnici contenenti linee guida sullo sviluppo di uno smart contract. Definiscono un insieme specifico di funzioni per ogni tipo di token e facilitano l’interazione tra applicazioni e smart contract.

Chiunque può creare un token ERC. Tuttavia, è necessario passare attraverso il processo di una Ethereum Improvement Proposal (EIP), che è un documento con le caratteristiche e i processi proposti per la rete blockchain Ethereum.

Una volta che uno sviluppatore presenta la propria proposta, questa viene valutata ed esaminata dagli sviluppatori principali di Ethereum. Se la comunità ritiene che sia un’aggiunta importante all’ecosistema blockchain, la proposta viene accettata, finalizzata e implementata.

Una volta completato questo processo, il documento iniziale diventa uno standard ERC che altri sviluppatori possono utilizzare per creare i propri token.

Di seguito è riportato un riepilogo degli standard di token ERC più comuni:

Cosa sono gli standard dei token Infogr Mar30

Gettone ERC-20 Standard

Lo standard dei token ERC-20 è un progetto per la creazione di token fungibili sulla rete Ethereum.

Fungibile significa che ogni gettone (o frazione di gettone) è equivalente e indistinguibile da un altro gettone. Ad esempio, la moneta a corso fisso è fungibile. Il dollaro di Alice è uguale al dollaro di Bob, ed entrambi possono scambiare il loro dollaro perché ha lo stesso valore. Allo stesso modo, 1 ETH ha lo stesso valore di qualsiasi altro ETH.

Come altri asset digitali, i token ERC-20 sono sviluppati per lo più da organizzazioni e aziende tecnologiche. Questi token consentono all’entità di personalizzare la propria utilità, ad esempio concedendo diritti di voto o meccanismi di ricompensa.

Nonostante la versatilità dello standard dei token, ogni token ERC-20 ha una funzionalità di base standardizzata. In altre parole, tutti i token creati con ERC-20 sono interoperabili tra loro e con servizi compatibili come MyEtherWallet o MetaMask.

Da un punto di vista tecnico, sono sei le funzioni principali che un token ERC-20 deve implementare:

  • TotalSupply Utilizzato per ricavare l’offerta totale di token di un token ERC-20 specifico.
  • BalanceOf Utilizzato per ricavare il saldo dei token in un portafoglio Ethereum.
  • Trasferimento Consente all’utente di trasferire la proprietà di un token a un altro.
  • TransferFrom Funziona in modo simile alla funzione Transfer, con l’ulteriore vantaggio di consentire ai contratti di trasferire i token per conto di un utente.
  • Approva Si usa per impostare un limite al numero di token che uno smart contract può ritirare.
  • Permesso Concede agli indirizzi esterni l’accesso e il permesso di spendere i gettoni di un determinato saldo.

Oltre alle funzioni obbligatorie di cui sopra, esistono altre funzioni opzionali che possono migliorare l’usabilità di un token ERC-20, tra cui il nome del token, il simbolo Ticker ( ad esempio, ETH) e la divisibilità (il numero di cifre decimali che il token può supportare).

Mettendo insieme le funzioni di cui sopra si ottiene un contratto ERC-20. Questo contratto diventa quindi la base di diverse criptovalute, siano esse stablecoin, security token o utility token. Alcuni esempi di token ERC-20 sono Chainlink (LINK), Dai (DAI) e Basic Attention Token (BAT).

Gettone ERC-721 Standard

A differenza dell’ERC-20, uno standard per i token fungibili, l’ERC-721 è uno standard per i token non fungibili (NFT), che sono un tipo speciale di token crittografici non intercambiabili tra loro in base alle singole specifiche. Ciò significa che un token non può essere scambiato con un altro a causa delle sue specifiche uniche. Pertanto, gli NFT sono utilizzati per rappresentare oggetti digitali da collezione, oggetti di gioco, arte digitale, biglietti per eventi, nomi di dominio e registrazioni di proprietà di beni fisici.

Cosa sono gli standard dei token Infogr A Rev3

Un esempio di progetto costruito sullo standard ERC-721 è “CryptoKitties”, un gioco sviluppato nel 2017 sulla blockchain di Ethereum che consente agli utenti di acquistare, vendere e allevare gatti digitali. Attualmente, i mercati per l’acquisto o la vendita di opere d’arte digitali NFT includono OpenSea e Rarible.

Guarda la Galleria NFT di Crypto.com per le nostre collezioni migliori di creatori e marchi leader.

Standard del gettone ERC-777

L’ERC-777 mira ad affrontare i limiti dell’ERC-20. Questo standard di token rende più efficiente l’invio e la ricezione di token da parte degli smart contract attraverso un meccanismo noto come “Hooks”, una funzione che combina quelli che sarebbero stati due messaggi – l’invio di token e la notifica di un contratto – in uno solo. Inoltre, lo standard ERC-777 introduce anche la funzione aggiuntiva di rifiuto delle transazioni provenienti da un indirizzo inserito nella lista nera.

Un’altra caratteristica dello standard per i token ERC-777 è che rimane retrocompatibile con ERC-20, invece di renderlo obsoleto. In altre parole, i token costruiti in base allo standard ERC-20 possono interagire liberamente con quelli costruiti in base allo standard ERC-777, poiché entrambi gli standard utilizzano le stesse funzioni di base.

Gettone ERC-1155 Standard

Lo standard dei token ERC-1155 si concentra sull’incorporazione dei migliori aspetti dei suoi predecessori per creare contratti di token indipendenti dalla fungibilità ed efficienti dal punto di vista dei consumi. In parole povere, si tratta di uno standard per contratti che gestiscono più tipi di token, come descritto dal suo sviluppatore, Enjin: “un singolo contratto intelligente che può governare un numero infinito di token”.

Il team di Enjin ha sviluppato questo standard di token per risolvere le carenze associate a ERC-721, in particolare la mancanza di flessibilità per i trasferimenti in lotti. A titolo esemplificativo, per inviare più NFT su ERC-721, l’utente deve eseguire più transazioni. Di conseguenza, il numero di transazioni ingolfa la rete, con costi di transazione potenzialmente elevati.

ERC-1155 affronta direttamente questo problema supportando i trasferimenti in batch, che consentono di raggruppare più asset in un unico smart contract. In questo modo si riduce notevolmente la possibilità che un trasferimento provochi una congestione della rete, riducendo al contempo i costi di transazione.

Cosa sono gli standard dei token Infogr B Rev2

Standard dei token per altre blockchain

I tipi di protocolli di contratti intelligenti attualmente in uso variano notevolmente: in sostanza, ognuno ha il proprio regolamento. Oltre a Ethereum, esistono diversi altri progetti di blockchain che si concentrano sulla creazione di contratti intelligenti. In questa sezione presentiamo alcuni progetti popolari con i relativi standard di token.

Standard dei gettoni per EOS

La piattaforma blockchain di EOSIO implementa le caratteristiche principali della tecnologia blockchain, tra cui il consenso, i piani tariffari, la creazione e la modifica di account, l’economia dei token, la registrazione dei produttori di blocchi, il voto e il multisig.

La società di software blockchain Block.one ha sviluppato e gestisce la piattaforma open-source EOSIO, che include i contratti di sistema necessari per la blockchain basata su EOSIO. Questi includono eosio.bios, eosio.system, eosio.msig, eosio.token ed eosio.wrap.

EOS utilizza lo smart contract eosio.token, che definisce la struttura e le azioni che consentono agli utenti di creare, emettere e gestire i token sulla blockchain di EOSIO. Il token principale sulla mainnet di EOSIO, EOS, viene emesso anche sotto l’account eosio.token utilizzando questo smart contract.

Standard dei gettoni per NEO

NEO è un altro progetto che si concentra sulla costruzione dell’infrastruttura per supportare i contratti intelligenti. Le NEO Enhancement Proposals (NEP) definiscono gli standard per la piattaforma Neo, comprese le specifiche del protocollo di base, le API dei client e gli standard contrattuali.

Gli standard dei gettoni su Neo includono:

  • NEP-5 Fornisce ai sistemi un meccanismo di interazione generalizzato per i contratti smart tokenizzati.
  • NEP-11 Lo standard per la creazione di contratti NFT.
  • NEP-17 Lo standard dei token che specifica un meccanismo generale di interazione per la tokenizzazione dei contratti intelligenti.

Standard dei gettoni per Tezos

Tezos Interoperability Proposal (TZIP) è il documento di progettazione che consente alla comunità di Tezos di definire una funzionalità, creare standard di interoperabilità o aggiornare i propri processi o il proprio ambiente. Esso integra il processo formale di governance on-chain di Tezos. In genere, un documento TZIP contiene le specifiche tecniche, i parametri di come possono essere implementate le funzionalità aggiornate e una spiegazione per il miglioramento della rete complessiva.

Gli standard dei gettoni su Tezos includono:

  • TZIP-7 Implementa le operazioni di trasferimento dei token e le approvazioni per la spesa dei token da altri conti. Questo assomiglia a un ERC-20 nella rete Tezos.
  • TZIP-12 Creata come interfaccia multi-asset per evitare che gli sviluppatori di Tezos dipendano da standard specifici per i tipi di token. In particolare, TZIP-12 propone un’interfaccia unificata per i contratti di token, che supporta una gamma più ampia di tipi di token, come i token fungibili e non fungibili come ERC-1155.

Ulteriori letture

Per una migliore comprensione delle applicazioni di questi standard di token, leggere Cosa sono le NFT? Gettoni non fungibili spiegati e Gettoni crittografici vs monete: qual è la differenza?

Due diligence e ricerca personale

Tutti gli esempi elencati in questo articolo sono solo a scopo informativo. L’utente non deve interpretare tali informazioni o altro materiale come consulenza legale, fiscale, di investimento, finanziaria o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel presente documento costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un’approvazione o un’offerta da parte di Crypto.com di investire, acquistare o vendere beni digitali. I rendimenti derivanti dall’acquisto e dalla vendita di attività digitali possono essere soggetti a imposte, tra cui l’imposta sulle plusvalenze e/o l’imposta sul reddito, nella vostra giurisdizione o nelle giurisdizioni in cui siete residenti a fini fiscali.

Le performance passate non sono una garanzia o una previsione di quelle future. Il valore degli asset digitali può aumentare o diminuire e voi potreste perdere tutto o una parte consistente del prezzo di acquisto. Quando valutate un bene digitale, è essenziale che facciate le vostre ricerche e la vostra due diligence per giudicare al meglio, poiché ogni acquisto sarà di vostra esclusiva responsabilità.

Tag

Blockchain

ERC-20

Ethereum

smart contracts

token standards

Condividi con gli amici

Che aspetti a iniziare la tua avventura crypto?

Ottieni subito la guida dedicata alla configurazione dell'account Crypto.com

Cliccando il pulsante Inizia riconosci di aver letto l'Avviso sulla privacy di Crypto.com dove illustriamo come usiamo e proteggiamo i tuoi dati personali.
Mobile phone screen displaying total balance with Crypto.com App

Common Keywords: 

Ethereum / Dogecoin / Dapp / Tokens